IL PROGRAMMA

Il programma del Movimento 5 Stelle per il XV Municipio è scaricabile qui:
ilprogramma

 

Questi sono i punti principali in pillole.

  1. La casa è un diritto (Politiche Abitative)
  • Sostegno all’affitto: stanziare a bilancio più̀ risorse da destinare alle famiglie con sfratto esecutivo, tramite graduatoria, a fronte dei numerosi sfratti che si verificano nel Municipio
  • Vigilanza e controllo sui lavori di manutenzione e ristrutturazione degli immobili Edilizia Residenziale Pubblica (ERP).
  • Istituzione di residenza fittizia presso il Municipio: al fine di garantire i servizi primari (quali scuola, assistenza sanitaria etc.) ai senza fissa dimora.
  1. Mobilità e manutenzione stradale
  • Individuare tutte le zone non servite dai mezzi di trasporto pubblico e/o in sofferenza a seguito del piano di razionalizzazione  e collaborare  con gli enti preposti affinché sia consentito il diritto alla mobilità.
  • Verificare e attuare nuovi progetti con il supporto di tecnici che possano alleggerire la congestione del traffico in aree particolarmente colpite (Giustiniana, Prima Porta).
  • Rendere fruibili i parcheggi intorno allo Stadio dei Marmi, garantendo la sicurezza attraverso un adeguato sistema di illuminazione e la presenza delle forze dell’ordine.
  1. Ambiente (emergenza rifiuti e cura della città)
  • Mappatura aree verdi e relative competenze per l’individuazione degli enti proprietari preposti alla tutela e conservazione.
  • Interventi sistematici nelle zone a rischio allagamento attraverso il controllo e la pulizia dei fossi.
  • Promuovere lo sviluppo di cooperative di quartiere dedite all’attività di riciclo dei rifiuti solidi urbani.
  1. Nessuno deve rimanere indietro (politiche sociali per le fasce più deboli)
  • Adozione, nella programmazione del Piano Regolatore Sociale, di specifici interventi di prevenzione, cura e trattamento del rischio della dipendenza del GAP (Gioco d’Azzardo Patologico), mediante iniziative e campagne di sensibilizzazione, educazione ed informazione.
  • Riorganizzazione dei servizi di assistenza domiciliare per persone anziane, disabili e minori. Procedere ad una vera analisi dei bisogni di ogni individuo in base alla classificazione del funzionamento, disabilità e della salute (ICF) per diminuire la discrezionalità degli assistenti sociali. Favorire il più possibile la libertà di scelta del disabile e dei suoi familiari per decidere il tipo d’assistenza più adatto ai bisogni della famiglia, puntando, ove possibile, alla continuità di residenza nel proprio ambiente.
  • Procedere alla mappatura di tutte le aree di proprietà del Municipio ove sia possibile collocare nuove antenne radio per la telefonia mobile attenuando l’esposizione alle emissioni radio per gli abitanti.
  1. Architettura urbana: dalle periferie al centro storico (urbanistica)
  • Censire e proporre la riqualificazione e riuso degli immobili residenziali e non, dismessi o ancora non terminati per vari problemi tecnico amministrativi.
  • Avviare per le parti di competenza l’analisi afferente tutti i piani di zona ricadenti nel Municipio per verificare l’assolvimento delle convenzione attraverso l’acquisizione della documentazione (Atto d’obbligo, Convenzione, Disciplinare)
  • Procedere alla verifica di variazioni di destinazione d’uso rispetto alla concessione originaria.
  1. Arte ed eventi culturali (cultura e sport)
  • Creare itinerari culturali anche intercettando strutture turistiche che promuovano  escursioni di interesse, al fine di coinvolgere i cittadini stessi del Municipio ed ampliare la conoscenza del proprio territorio.
  • Istituire le “15 domeniche nel 15” delle giornate con percorsi su bus ATAC a percorso deviato che in occasione della giornata possano portare con servizio navetta i cittadini a visitare 15 punti di interesse culturale nel municipio. Pianificare, d’intesa con le attività commerciali della zona interessata dall’evento, aperture eccezionali domenicali.
  • Monitoraggio delle strutture disponibili rivalutandole ed ottimizzandone la fruibilità, Individuare zone per le esibizioni di strada, cineforum estivi, street-art e qualunque esibizione/manifestazione anche in collaborazione con associazioni e istituti scolastici che favoriscano l’aggregazione e il contrasto al disagio giovanile.
  1. Commercio e attività produttive
  • Promozione prodotti a km 0 e prodotti alla spina tramite istituzione di mercati contadini di quartiere anche su indicazione delle associazioni di produttori e associazioni e comitati del territorio.
  • Favorire la diffusione dei gruppi di acquisto solidale esistenti sul territorio attraverso la creazione di un canale informatico municipale.
  • Opposizione alla realizzazione di ulteriori centri commerciali nel Municipio.
  1. Scuola
  • Attuare misure di pianificazione della domanda di servizi scolastici in collaborazione con i servizi demografici del Comune di Roma e gli uffici competenti del MIUR per i casi in sovrapposizione (es. scuole materne Statali e Comunali).
  • Realizzare e controllare gli interventi di manutenzione straordinaria richiesti da Roma Capitale, approvati e non ancora eseguiti, relativi al Programma straordinario per il recupero e la messa in sicurezza, adeguamento antincendio e bonifica amianto degli edifici scolastici in attuazione della Delibera della Giunta regionale 295/2013 inclusa eliminazione delle barriere architettoniche.
  • Pianificazione della manutenzione degli edifici scolastici. E’ fondamentale intervenire in modo sistematico al fine di evitare situazioni di urgenza ed emergenza. Attraverso la predisposizione di un Piano degli interventi ordinari e straordinari di manutenzione delle strutture scolastiche, è possibile programmare gli interventi allocando per tempo le risorse finanziarie, ottenere risparmi sui costi e ricorrere a procedure di affidamento trasparenti.
  1. Trasparenza
  • Promuovere l’accesso e la fruibilità dei dati pubblicati sul sito web istituzionale del Municipio e quindi l’interazione tra cittadino e il municipio (es.: diversa struttura e grafica di pubblicazione e presentazione dei dati, adozione di indici sintetici per rappresentare valutazioni altrimenti complesse).
  • Diffondere i criteri per i quali si sceglie una determinata procedura di evidenza pubblica piuttosto che un’altra. Monitoraggio sull’applicazione della normativa sui Contratti Pubblici, totale trasparenza e pubblicazione dei dati di tutte le fasi delle procedure di appalto per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture.
  • La supervisione e il controllo delle attività consiliari con la diretta video dei Consigli Municipali.

 

 

2 commenti

  1. Cecilia Nicoletti

    Ci sono troppe cose da fare e non vi invidio ma sono fiduciosa.
    Nel programma non leggo di politiche vicine ai ragazzi. Vivo in Via Tieri, tra La Storta e Olgiata. Mio figlio di 14 anni, ha come luogo di incontro con i suoi compagni di scuola solo il Mc Donald’s; x me come mamma, come cittadina, come insegnante è di una tristezza infinita.
    In zona non c’è un campo da calcio, un campetto da basket, un cinema. Per ora, mio figlio, con alcuni amici monta sull’autobus e si dirige in centro, al palazzetto dello sport, dove può giocare a basket nel campo pubblico esterno e scambiare due chiacchiere nel bel parco lì accanto. In periferia siamo cittadini di serie B? In Via Tieri ci sentivamo fortunati quando qualche anno fa hanno realizzato il parco giochi, ora venite a visitarlo e capirete la mia amarezza. GRAZIE e in bocca al lupo!

  2. Non avete però detto nulla sulla microcriminalità visto che il XV e soprattutto Grottarossa ne è pieno e si ha paura ad uscire la sera. Ed anche degli immigrati non si è parlato.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*